Mamma tata’

La parola d’ordine di mia figlia in questo periodo e’ sempre la stessa: “mamma tata’!” che tradotto sarebbe: “mamma cartoni animati!”
E dire che i primi tempi dalla nascita di Giulia ero convinta che: non avrei fatto vedere i cartoni animati a mia figlia prima dei 3/4 anni, dato gelatine gommose alla frutta e accontentato capricci assurdi e invece ho dovuto soccombere a questo e molto altro.

La stanchezza accumulata da mesi mi ha fatto spesso dimenticare le mie mille regole e quindi vai di cartoni quando devo preparare il pranzo o sbrigare faccende domestiche e qualche volta anche mentre mangia (sob!) in barba a tutti i buoni propositi pre nascita.

Il fatto e’ che e’ davvero difficile seguire giorno dopo giorno le “buone e giuste regole” che tate & company ci inculcano in modo più o meno indiretto da quando abbiamo deciso di provare a far le mamme; si’ perché nel preciso istante in cui inizi a pianificare la messa al modo di un bimbo, inizi ad assorbire tutte le notizie e informazioni che girano intorno all’argomento. Non importa che queste siano più o meno fondate o accreditate, noi mamme spesso non abbiamo filtri che ci consentano di discernere immediatamente con un po’ di buon senso la via corretta o quanto meno quella che ci fa stare meglio.
Così il risultato sarà quasi sempre che ci sentiamo delle cattive e inadeguate madri anche se abbiamo fatto bere un succo di frutta in più a nostro figlio, oppure, orrore, abbiamo comprato l’ennesimo giochino per farlo stare buono 5 secondi mentre stiamo facendo i salti mortali per finire la spesa al supermercato o, infine, abbiamo perso la pazienza e alzato la voce.

E’ vero quasi tutti gli errori che facciamo potrebbero essere evitati, ma la domanda che mi faccio e vi faccio e’ “siamo sicuri che sia un bene per i nostri figli e per noi stessi credere che nelle vita sia davvero possibile evitare di essere incoerenti?” io purtroppo credo che la risposta sia solo una, anche se non e’ piacevole ammetterlo, ed è no, non e’ possibile, perché crescere un figlio è un compito difficilissimo.

Io ho la fortuna di poter trascorrere molto tempo con mia figlia e insieme facciamo tante cose, facciamo disegni, leggiamo e ci conosciamo parlando e ascoltandoci molto e cerco in questo modo di rimediare alle mie incoerenze. Costruire un rapporto equilibrato quando si ha poco tempo a disposizione, a mio parere, e’ ancora più’ difficile, quindi extra bonus per le mamme che sono fuori casa tutto il giorno, ma se per la maggior parte del tempo siamo stati “dei genitori passabili” (come disse il famoso psicologo Bruno Bettelheim) e non perfetti e irreali, credo che abbiamo assolto il nostro compito.

Quindi care mamme sdoganiamo (solo ogni tanto!) cartoni animati fuori orario o altri intrattenimenti salva nervi scossi di madri in bilico e non angustiamoci con sensi di colpa enormi che le nostre nonne o madri neanche avevano modo di immaginare.
Guardiamo ai capricci dei nostri figli e alle nostre contraddizioni con un sorriso mentre finalmente riusciamo a leggere tre pagine del nostro libro dimenticato sul comodino e nostro figlio sta guardando l’ennesimo cartone animato che, vi assicuro, non lederà le sue capacità cognitive e non lo farà diventare un adolescente inquieto.

L’unica cosa che può davvero far male a vostro figlio e’ la mancanza di amore per cui ricordatevi di dimostrarlo, con atti e parole ogni giorno, perche’ solo l’amore può rendere perfetto ciò che non lo e’…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in post. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...