Mi riprendo

Scrivere un blog e tenerlo aggiornato è un lavoro a tempo pieno e le mie energie in questo periodo ultimo anno sono state assai scarne. Così ho preso una decisione scriverò quando ne avrò voglia e questo può avere un tempo indefinito, spesso o raramente!/p>

In realtà mi sono accorta di voler lasciare una traccia a mia figlia del percorso intrapreso quando ho deciso di accogliere una nuova vita, la mia piccola Giulia esserino di tre anni e mezzo, coccolona, chiacchierona e birichina quanto basta… A fine agosto 2013 è successo che un giorno la ciucciatrice folle di nenna ha pronunciato le seguenti parole: “mamma il latte della nenna è finito, l’ho bevuto tutto” io fra un misto di stupore, sconcerto e un’improvvisa lacrima piena di amore nostalgico calata sul mio viso,le ho chiesto: “sei sicura?” e lei “sì”. Sono seguiti giorni di manine infilate nella maglietta e qualche annusamento per convincerla definitivamente che in quella zona del mio corpo la piccola non avrebbe trovato nulla di suo interesse. Ora il mio corpo si sta riprendendo dagli anni (3 e mezzo) di produzione lattifera, risultato: ho perso 4 kg e il mio seno non è affatto rovinato, anzi… Questo lungo periodo di allatamento non esente da sacrifici e da nottate in bianco che sembravano infinite mi ha insegnato che alla fine di un’esperienza come l’allattamento rimane sempre e solo un bellissimo ricordo, quello degli occhietti di uno strano esserino venuto da chissà dove a stravolgere la tua vita e a mettere in discussione le tue poche certezze, occhietti che crescono mentre si nutre al seno della propria mamma e diventano quelli di una bambino/a che ti guardano e ti fanno sempre più domande e che conosci sempre di più e che ami sempre di più, un’occasione unica e irripetibile che sono felice di essermi e averle dato. Mi piace pensare che la mia bambina abbia preso fino all’ultima goccia che le serviva per crescere bene e per potersi ricordare da grande cosa provava quando stava attaccata al mio seno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in post. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...